Tiroide ingrossata: cause e sintomi

Tiroide ingrossata: cause e sintomi


20/02/2019

Condividi:

La tiroide ingrossata, ovvero di aumento del volume della tiroide, può essere dovuta a molte condizioni che elencheremo e, in generale, è nota come gozzo tiroideo. Esistono due tipi principali di gozzo:

  •  il gozzo diffuso, nel quale l’intera tiroide è ingrossata, ma la sua superficie è liscia; 
  • il gozzo nodulare, nel quale si sviluppano dei noduli che rendono la superficie irregolare.



I valori, che comunque devono essere valutati da un Medico, e che contraddistinguono una tiroide ingrossata sono:

  • nel caso di gozzo non tossico: FT3, FT4, TSH nella norma;
  • nel gozzo con ipertiroidismo subclinico: FT3 e FT4 nel range di normalità ma TSH leggermente basso;
  • nel gozzo tossico: alti valori di FT3 e FT4 e TSH soppresso.


Tramite l’ecografia, inoltre, si può rilevare la presenza di noduli, anche di pochi millimetri, e descriverne le caratteristiche strutturali.


Le cause

Le principali cause della comparsa di una tiroide aumentata possono essere: 



  • scarso contenuto di iodio nell'alimentazione: una dieta povera di iodio, infatti, induce la tiroide a diventare meno attiva e aumentare le sue dimensioni per cercare di produrre più ormoni tiroidei;
  • ipotiroidismo e ipertiroidismo: in entrambi i casi l’aumento di dimensioni della tiroide è dovuto alla produzione ormonale, nel primo caso la tiroide cerca di produrre più ormoni per compensarne la carenza, nel secondo caso l’ingrossamento della tiroide è conseguenza della maggiore produzione di ormoni;
  • tiroiditi: ovvero degli stati infiammatori della tiroide. In particolare, la tiroidite o malattia di Hashimoto, è un tipo di infiammazione ad origine autoimmune - ovvero il nostro organismo riconosce e attacca come estranea la propria tiroide - e all'inizio può provocare un ingrossamento della tiroide e conseguente gozzo;
  • noduli o tumore alla tiroide.


Altri fattori di rischio, ovvero fattori che possono predisporre all’insorgenza di tiroide ingrossata sono il fumo, che può interferire con la capacità del corpo di utilizzare lo iodio, e la continua esposizione a radiazioni nocive.



I sintomi

L’aumento di volume delle tiroide può essere variabile: mentre nella maggior parte dei casi il gozzo è piccolo e non causa particolari sintomi, in alcuni casi - se il volume della tiroide aumenta molto - i sintomi possono essere vari e fastidiosi tra cui disturbi della deglutizione e della respirazione. Uno dei primi sintomi comunque è un gonfiore, visibile dall'esterno e posto alla base del collo che si sposta al momento della deglutizione. Altri sintomi possono essere: tosse, sensazione di corpo estraneo nella gola o gola ristretta e cambiamenti/abbassamento della voce.




  Fonti :

  •  www.isssalute.it Last accessed 17.02.2019
  •  http://www.societaitalianadiendocrinologia.it/html/cnt/Le_Malattie_Endocrine.asp Last accessed 17.02.2019      


paziente, maschio, femmina, ipotiroideo, ipertiroideo, in gravidanza, non in gravidanza, <18, 18-24, 25-34, 35-44, 45-54, 55-64, 65+