Il complesso rapporto fra peso corporeo e salute della tiroide

Il complesso rapporto fra peso corporeo e salute della tiroide


12/04/2018

Condividi:

Esistono interazioni importanti tra la funzione della tiroide, il controllo del peso e l'obesità.

Gli ormoni tiroidei sono infatti coinvolti nella regolazione del metabolismo basale (il dispendio di energia necessario per mantenere le funzioni vitali) e della termogenesi (processo metabolico di produzione di calore da parte dell'organismo), svolgendo, di conseguenza, un ruolo importante nel metabolismo dei lipidi e del glucosio, nell'assunzione di cibo e nell'ossidazione dei grassi.

Per esempio, è abbastanza noto come l'ipotiroidismo provochi, insieme a un aumento di peso, una diminuzione del metabolismo basale e della termogenesi. Inoltre, è stato anche riportato che esiste una correlazione inversa tra i valori dell'ormone tiroideo tiroxina (T4) e l'indice di massa corporea (in inglese "body mass index" o BMI): cioè più bassi sono i valori di T4, maggiore sarà l'indice di massa corporea e viceversa.

Allo stesso modo, sembrerebbe che anche in individui eutiroidei, ovvero con funzionalità tiroidea normale, alti livelli circolanti di TSH nel sangue siano correlati positivamente con alti indici di massa corporea, quindi con un peso maggiore. Il TSH (ormone tireostimolante) controlla a sua volta la secrezione degli ormoni dalla tiroide, aumentando la produzione di T4 e T3. Tuttavia, recenti studi scientifici hanno suggerito anche che le alterazioni a carico della funzione tiroidea possono essere secondarie a un aumento eccessivo di peso.

 

Vediamo, quindi, quali sono le due condizioni più comuni nelle quali esiste una correlazione fra peso corporeo e stato di salute della tiroide:


  • Effetti dello stato della salute della tiroide sulla distribuzione di massa grassa
    Lo stato di salute della tiroide può influenzare la distribuzione del tessuto adiposo e la quantità complessiva di tessuto adiposo presente nel nostro organismo. Gli effetti dello stato tiroideo sulla distribuzione del grasso possono essere spiegati da vere e proprie "risposte specifiche" del tessuto all'ormone, queste "reazioni" del tessuto agli ormoni sembrano essere diverse nei soggetti sovrappeso rispetto agli individui normopeso.


  • Effetti dell'obesità sullo stato tiroide
    La relazione tra stato della tiroide e obesità è bidirezionale. Quindi, se è vero che uno stato di ipotiroidismo influenza il peso e il BMI, anche il sovrappeso o l'obesità influenzano la funzione tiroidea. Infatti, le anomalie della funzionalità tiroidea sono molto diffuse negli individui sovrappeso. Le persone sovrappeso od obese con una funzionalità della ghiandola tiroidea normale tendono, comunque, ad avere un'attivazione anomala dell'asse ipotalamo-ipofisi-tiroide con conseguenti livelli di ormone tireotropo o TSH elevati.


Bibliografia

  • Pearce EN. Thyroid hormone and obesity. Curr Opin Endocrinol Diabetes Obes. 2012 Oct;19(5):408-13.

 


 


paziente, caregiver, maschio, femmina, ipotiroideo, non in gravidanza, <18, 18-24, 25-34, 35-44, 45-54, 55-64, 65+