Ipotiroidismo e comorbidità: quali sono

Ipotiroidismo e comorbidità: quali sono


13/04/2018

Condividi:

Chi soffre di ipotiroidismo può soffrire anche di altre patologie concomitanti (comorbidità):


  • Diabete mellito
    Circa il 10% dei pazienti con diabete mellito di tipo 1 può sviluppare tiroidite cronica durante la propria vita, condizione che, a sua volta, può portare all'insorgenza dell'ipotiroidismo subclinico, cioè una tipologia di ipotiroidismo non manifesto. Le misurazioni di TSH o ormone tireostimolante dovrebbero essere effettuate a intervalli regolari nei pazienti con diabete di tipo 1, soprattutto se si sviluppa un gozzo o se si riscontra evidenza di altre patologie autoimmuni. Anche la tiroidite post partum può insorgere più frequentemente nei soggetti diabetici, infatti le statistiche riportano che circa il 25% delle donne con diabete di tipo 1 sviluppa disturbi tiroidei dopo la gravidanza.


  • Infertilità
    Alcune pazienti con infertilità e irregolarità mestruale soffrono di tiroidite cronica, anche in concomitanza con ipotiroidismo subclinico. Tipicamente, queste donne richiedono cure mediche a causa della sterilità o di un precedente aborto, e scoprono solo successivamente di avere un disturbo alla tiroide. Tuttavia, una anamnesi accurata e completa, l'esame obiettivo e un'adeguata valutazione di laboratorio possono identificare la tiroidite cronica; la terapia sostitutiva con ormoni tiroidei può poi normalizzare il ciclo mestruale e ripristinare la fertilità.


  • Obesità
    Ipotiroidismo e obesità vengono spesso collegati, tuttavia l'appetito di chi soffre di ipotiroidismo marcato è spesso soppresso, e quello che diminuisce è il tasso metabolico basale (energia di cui il corpo necessita per le funzioni vitali di base). Infatti, l'obesità può avere un impatto sull'asse ipotalamo-ipofisario della tiroide, che regola il metabolismo.

 

  • Depressione
    La diagnosi di ipotiroidismo subclinico o manifesto deve essere considerata in ogni persona affetta da depressione. Infatti, una percentuale non irrilevante di tutti i pazienti soggetti a depressione soffre anche di ipotiroidismo. Tra questi, i soggetti affetti da malattia tiroidea autoimmune così come quelli con tiroidite post partum hanno più probabilità di soffrire di depressione indipendentemente dal fatto che l'ipotiroidismo sia trattato o meno. Inoltre, tutti coloro che ricevono la terapia al litio richiedono una valutazione periodica della tiroide perché il litio può indurre gozzo e ipotiroidismo.




Bibliografia


paziente, caregiver, maschio, femmina, ipotiroideo, in gravidanza, non in gravidanza, <18, 18-24, 25-34, 35-44, 45-54, 55-64, 65+