Morbo di Basedow, orbitopatia e ipertiroidismo: sono sempre correlati?

Morbo di Basedow, orbitopatia e ipertiroidismo: sono sempre correlati?


18/03/2019

Condividi:

Tra le cause principali di ipertiroidismo ritroviamo sicuramente una condizione definita autoimmunità, ovvero alcune persone sviluppano anticorpi - chiamati “auto-anticorpi” - attivi contro il proprio organismo. Nel caso in cui gli auto-anticorpi determinano un aumento dell’attività della tiroide si può andare incontro ad un quadro di ipertiroidismo chiamato morbo di Basedow o malattia di Graves-Basedow. La malattia di Graves-Basedow è caratterizzata da ipertiroidismo e gozzo tiroideo, talora da oftalmopatia o orbitopatia basedowiana. Quest’ultima, detta anche malattia tiroidea degli occhi, è una patologia infiammatoria orbitale caratterizzata da proptosi oculare, gonfiore delle palpebre e il cosiddetto "sguardo a occhi spalancati". Tra le anomalie oftalmiche legate alla oftalmopatia di Graves, la retrazione delle palpebre è presente nel 90% dei pazienti, mentre gli altri sintomi oftalmici hanno una frequenza più variabile.


Ma attenzione!
I termini “malattia di Graves”, “morbo di Basedow“ e “ipertiroidismo” non sono sinonimi e la casistica è abbastanza complessa. Infatti,  molti soggetti affetti da orbitopatia basedowiana non sono affetti da ipertiroidismo e, oltre al morbo di Basedow, ci sono numerose altre cause di ipertiroidismo. Inoltre, ci sono pazienti in cui la disfunzione tiroidea precede lo sviluppo di orbitopatia basedowiana, pazienti nei quali la disfunzione tiroidea e l’orbitopatia basedowiana si presentano contemporaneamente e ci sono pazienti in cui l’orbitopatia basedowiana è la prima manifestazione della disfunzione tiroidea. Infine, l’orbitopatia basedowiana può verificarsi anche in pazienti con ipotiroidismo (più comunemente la tiroidite di Hashimoto) o eutiroidismo.

Per quanto riguarda il morbo di Basedow si possono identificare i classici sintomi del paziente ipertiroideo:

- sintomi tireogeni, ovvero metabolismo accelerato, sintomatologia cardio-circolatoria, disturbi intestinali (sindrome del colon irritabile), nervosismo, sudorazione o sensazione di calore, , disturbi psichici come problemi di concentrazione e sbalzi di umore;

- sintomi extratireogeni, come  l’esoftalmo (occhi sporgenti) e alcune turbe neuropsichiche.

Clinicamente il morbo di Basedow si può presentare con valori elevati degli ormoni tiroidei T3 e T4, mentre il TSH scende sotto i valori inferiori alla norma.  La diagnosi di orbitopatia basedowiana viene, invece, confermata dalla presenza di retrazione palpebrale, esoftalmo, motilità extraoculare limitata, strabismo o disfunzione del nervo ottico.


  Fonti   

  • Kamboj A et al. Ophthalmic manifestations of endocrine disorders-endocrinology and the eye. Transl Pediatr. 2017;6(4):286-299. 
  • McAlinden C. An overview of thyroid eye disease. Eye Vis (Lond). 2014 Dec 10;1:9.
  • Ross DS et al. 2016 American Thyroid Association Guidelines for Diagnosis and Management of Hyperthyroidism and Other Causes of Thyrotoxicosis. Thyroid. 2016 Oct;26(10):1343-1421. 




paziente, maschio, femmina, ipertiroideo, in gravidanza, non in gravidanza, <18, 18-24, 25-34, 35-44, 45-54, 55-64, 65+