Approfondimenti

Le malattie della tiroide: le cause


I disturbi della tiroide possono essere svariati. È possibile prevenire gran parte dei disturbi tiroidei tramite il giusto apporto nutrizionale di due micronutrienti: lo iodio e il selenio. Infatti, mentre lo iodio è il costituente principale degli ormoni tiroidei, il selenio protegge le cellule del corpo dall’invecchiamento dovuto allo stress ossidativo.



Le cause principali delle malattie della tiroide sono:



  • Carenza di iodio nell’alimentazione: la tiroide ha bisogno di iodio per la sintesi dei propri ormoni e la mancanza di questo elemento comporta una diminuzione dei livelli di ormoni tiroidei, con aumento del TSH e conseguente ingrandimento della ghiandola (quello che viene definito "gozzo"). L’aumento di volume della tiroide si associa spesso alla formazione di noduli: in tal caso si parla di "gozzo multinodulare"
  • Autoimmunità: alcune persone sviluppano anticorpi attivi contro lo stesso organismo che li ha creati, gli auto-anticorpi, in grado di aggredire la propria tiroide provocandone un’infiammazione tessutale cronica (chiamata tiroidite cronica di Hashimoto, dal nome del medico che per primo l’ha descritta) e, a lungo andare, la sostituzione del tessuto attivo, cioè funzionante, con tessuto cicatriziale, inattivo (fibrosi). Nella maggior parte dei casi la tiroidite cronica provoca, nel tempo, un quadro di ipotiroidismo che deve essere corretto con la somministrazione di ormone tiroideo. In altri casi gli auto-anticorpi determinano stimolazione della ghiandola e un quadro di ipertiroidismo chiamato morbo di Basedow.
  • Carenza di iodio nell’alimentazione: la tiroide ha bisogno di iodio per la sintesi dei propri ormoni e la mancanza di questo elemento comporta una diminuzione dei livelli di ormoni tiroidei, con aumento del TSH e conseguente ingrandimento della ghiandola (quello che viene definito "gozzo"). L’aumento di volume della tiroide si associa spesso alla formazione di noduli: in tal caso si parla di "gozzo multinodulare"
  • Cause infettive: talvolta la tiroide viene attaccata da un virus, con distruzione temporanea della ghiandola e iniziale ipertiroidismo – a causa della liberazione di tutti gli ormoni tiroidei – seguito da ipotiroidismo anch’esso spesso transitorio. Se adeguatamente trattata questa patologia, nota come tiroidite subacuta di De Quervain, regredisce completamente
  • Cause genetiche: alcune malattie tiroidee si manifestano sin dalla nascita. La malattia genetica più frequente è l’ipotiroidismo congenito, dovuto a difetti genetici della sintesi degli ormoni tiroidei.
  • Tumori alla tiroide


Scopri gli approfondimenti sulle patologie tiroidee, i falsi miti più diffusi sulla tiroide, cause e conseguenze dei disturbi tiroidei, consigli alimentari e dieta da seguire per chi è soggetto a ipertiroidismo o ipotiroidismi, o per i caregiver.



Patologie

Alimentazione

Caregiver

Falsi Miti

Materiali


Chiedi all'esperto endocrinologo


Uno specialista a tua disposizione per un veloce consulto online e per risolvere in fretta ogni dubbio

   Un utente LaTiroide.eu

È possibile che una tiroidite cronica autoimmune eutiroidea mi faccia ammalare spesso di virus influenzali e parainfluenzali e che mi ci voglia poi tanto tempo per guarire e riprendermi?

   Un utente LaTiroide.eu

Buongiorno, vorrei porvi una domanda, a mia moglie è stata asportata mezza tiroide per un gozzo nodulare, con questa operazione mia moglie può richiedere esenzione? Ed eventualmente se c è la......